Nation Cup Lampo Trophy 2015 – Comunicato #7

Doppietta del Canada alla Nation Cup
Brillano Lu e Collard, due nomi da ricordare

Salò, 18 luglio 2015 – I pronostici erano tutti dalla loro parte, e il campo l’ha confermato. La quattordicesima edizione della Nation Cup – Lampo Trophy incorona il Canada sia tra i ragazzi sia tra le ragazze, dopo un percorso netto di dieci vittorie complessive. Semplicemente, i nordamericani hanno spadroneggiato da martedì a sabato, centrando la loro prima doppietta nella competizione del Tennis Club Due Pini di Salò (Brescia) e confermando quanto di buono si dice sul loro movimento. Movimento che dopo il grande lavoro svolto alla base si sta affacciando a passi da gigante al tennis di alto livello. Lo scorso anno erano stati i francesi a vincere entrambi i tabelloni, a scapito dell’Italia, stavolta è toccato proprio ai galletti rimanere a bocca asciutta in entrambe le finali, chiuse per 2-0. Le prime a prendersi il titolo sono state le ragazze, trascinate da Daria Tomashevskaya e Melodie Collard. La prima ha lasciato un solo gioco ad Anaelle Leclercq, la seconda ha chiuso 6-1 7-6 contro Julie Bousseau, ed è giusto che sia stata lei a firmare il punto del successo. In cinque giorni a Salò non ha perso neanche un incontro, vincendone sette su sette e soprattutto mostrando un tennis già molto interessante. Nonostante gli appena dodici anni è già in grado di giocare a tutto campo e usare bene le variazioni: due qualità che non si comprano. Non a caso, proprio a lei è stato assegnato il premio di miglior giocatrice del torneo, un riconoscimento che qualche anno fa venne assegnato ad Andy Murray, attuale n.3 Atp. Un dato che la dice molto lunga.

Melodie Collard

La canadese Melodie Collard, premiata come miglior giocatrice del torneo: ha vinto 7 match su 7 (foto Alvaro Maffeis)

A completare la giornata d’oro, per la bandiera dalla foglia d’acero, ci hanno pensato i ragazzi, anche loro a segno senza particolari difficoltà. Ashton Cross l’ha spuntata per 6-3 7-5 sul mancino Mehdi Sadaoui, troppo falloso nei momenti caldi, mentre Alex Lu ha battuto Leo Raquin per 6-4 6-2, cambiando passo sul 5-4 del primo set. Anche in finale il giovane canadese di origini asiatiche ha dato sfoggio di tutta la sua intelligenza tattica, costruendo ogni punto con grande attenzione, in barba agli appena 11 anni stampati sulla carta d’identità. “Siamo estremamente soddisfatti di come è andata – ha detto l’ideatore e direttore del torneo Gianni Capacchietti -, abbiamo avuto le migliori finali possibili e visto tanti giocatori interessanti in chiave futura, in primis Collard e Lu”. Tanti anche i complimenti ricevuti, confermati dalle numerose richieste per l’edizione 2016. “Manca un anno, ma siamo già vicini al limite dei posti. Il sogno sarebbe allargare l’evento a 16 nazioni: nella prima edizione ne arrivarono 18 – precisa -, quindi a livello organizzativo ce la possiamo fare”. Insomma, la Nation Cup – Lampo Trophy è già pronta a rilanciare.

 premiazione

La premiazione della quattordicesima edizione della Nation Cup – Lampo Trophy (foto Alvaro Maffeis)

La formazione maschile del Canada

La formazione maschile del Canada ha vinto a Salò per la terza volta. Da sinistra, Lu, Roothman e Scott (foto Alvaro Maffeis)

 

FINALE MASCHILE – Canada b. Francia 2-0:
Ashton Cross (Can) b. Mehdi Sadaoui (Fra) 6-3 7-5, Alex Lu (Can) b. Leo Raquin (Fra) 6-4 6-2.

FINALE FEMMINILE – Canada b. Francia 2-0:
Daria Tomashevskaya (Can) b. Anaelle Leclercq (Fra) 6-1 6-0, Melodie Collard (Can) b. Julie Bousseau (Fra) 6-1 7-6.

Nation Cup Lampo Trophy 2015 – Comunicato #6

Doppia sfida Francia-Canada per i titoli
L’Italia in rosa eliminata in semifinale

Salò, 17 luglio 2015 – Francia-Canada da una parte, Francia-Canada dall’altra. Non ce l’hanno fatta le ragazze italiane a conquistare la finale della Nation Cup – Lampo Trophy, torneo internazionale under 12 per nazioni che terminerà sabato sui campi del Tennis Club Due Pini di Salò (Brescia). Le azzurrine non partivano favorite, ma non sono nemmeno arrivate troppo lontano dall’impresa, anche se il punteggio finale recita 2-0 in favore del Canada. Carlotta Mencaglia prima, e Asia Serafini poi, ci hanno provato con tutto quello che avevano, regalando due buone prestazioni al pubblico bresciano, ma non sono riuscite a sovvertire i pronostici. La prima si è arresa per 6-4 7-6 a Daria Tomashevskaya, la seconda ha trascinato al terzo set la numero uno nordamericana Melodie Collard, prima di capitolare con il punteggio di 6-2 3-6 6-3. “Il bilancio è comunque positivo – ha detto il capitano azzurro Massimo Valeri – e nel complesso sono soddisfatto del torneo di tutte le tre ragazze. Alla loro età vincere o perdere conta fino a un certo punto, l’importante è fare esperienza e rendersi conto del livello delle avversarie, per capire su quali aspetti lavorare. Anche nella semifinale, nonostante la sconfitta, ho visto buone cose. Conoscevamo le avversarie – continua Valeri – e sapevamo che sarebbero state favorite, eppure ce la siamo giocata. Abbiamo avuto delle occasioni, magari gestendo meglio qualche situazione avremmo anche potuto vincere uno dei singolari, per poi giocarcela al doppio”.

Julie Bousseau

Julie Bousseau, francese classe 2003, ha vinto tutti i sei incontri disputati a Salò (foto Alvaro Maffeis)

Non ce l’hanno fatta, le nostre, e così saranno le nordamericane, sabato mattina dalle 8.30, a contendere il successo finale alla Francia, passata con grande facilità sulla Slovenia. Dopo aver superato il girone 2 a punteggio pieno, le transalpine hanno lasciato complessivamente appena sei giochi alle avversarie, frutto del 6-4 6-0 di Elsa Jacquemot a Maja Zucchiati (Slo) e del doppio 6-1 inflitto da Julie Bousseau a Nina Strasek. Per il momento è proprio la Bousseau la reginetta della competizione a quattro passi dal Lago di Garda: ha giocato sei incontri, tre singolari e altrettanti doppi, e li ha vinti tutti. Fra Francia e Canada anche la finale maschile, sempre in programma dalle 8.30, con ingresso gratuito. I ‘galletti’ hanno chiuso 2-0 contro il Sudafrica, confermando come la sbandata di mercoledì contro il Messico sia ormai solo un brutto ricordo, mentre i canadesi (già a segno nel 2011 e nel 2012) hanno siglato l’impresa di giornata, battendo per 2-0 la Svizzera. Merito di Ashton Cross, passato come un rullo compressore su Joel Meylan, e soprattutto di Alex Lu. L’undicenne dagli occhi a mandorla ha annullato in un colpo solo la ventina di centimetri di statura e la tanta potenza che lo separano da Jerome Kym, regalando la finale ai suoi dopo una lunga battaglia chiusa per 9-7 al tie-break del set decisivo. E ora c’è la Francia, che va a caccia della seconda doppietta consecutiva.

Alex Lu

Alex Lu, 11 anni dal Canada, ha dato ai suoi il punto che è valso l’accesso in finale (foto Alvaro Maffeis)

RISULTATI

TORNEO MASCHILE – SEMIFINALI

Canada b. Svizzera 2-0

Ashton Cross (Can) b. Joel Meylan (Sui) 6-0 6-3, Alex Lu (Can) b. Jerome Kym (Sui) 6-0 4-6 7-6.

Francia b. Sudafrica 2-0

Mehdi Sadaoui (Fra) b. Andreas Scott (Rsa) 6-4 6-2, Leo Raquin (Fra) b. Carl Roothman (Rsa) 6-0 7-5.

TORNEO FEMMINILE – SEMIFINALI

Canada b. Italia 2-0

Daria Tomashevskaya (Can) b. Carlotta Mencaglia (Ita) 6-4 7-6, Melodie Collard (Can) b. Asia Serafini (Ita) 6-2 3-6 6-3.

Francia b. Slovenia 2-0

Elsa Jacquemot (Fra) b. Maja Zucchiati (Slo) 6-4 6-0, Julie Bousseau (Fra) b. Nina Strasek (Slo) 6-1 6-1.

Nation Cup Lampo Trophy 2015 – Comunicato #5

Francia scatenata, Italia due volte k.o.
Le azzurrine in semifinale contro il Canada

Salò, 16 luglio 2015 – Sui campi infuocati di Salò, è la Francia a dimostrare di avere una marcia in più delle altre. Il team transalpino, già a segno con una doppietta lo scorso anno, prova a ripetersi nella Nation Cup – Lampo Trophy, manifestazione per nazioni riservata agli under 12. E nella giornata di giovedì, con punte di 38 gradi e la terra che brucia sotto i piedi, è l’Italia a farne le spese. Eliminata, infatti, la squadra azzurra maschile, che dopo la sconfitta con la Svizzera ha ceduto pure all’ultimo turno del girone, sempre per 3-0. I francesi sono arrivati a Salò con la formazione migliore per prepararsi ai prossimi europei, dunque si sapeva dal principio che i galletti sarebbero stati tra i favoriti per il titolo. Filippo Mondini ha lottato nel primo set contro Sadaoui, per poi arrendersi più nettamente nel secondo. Ha impressionato Léo Raquin, che ha concesso un solo game ad Alexander Gammariello. Insieme alla Francia, si qualifica per le semifinali la Svizzera, a segno sul Messico già dopo i singolari, vinti da Gruenig e Kym, rispettivamente su Gonzalez e Borbolla. Va meglio, alle azzurre, in campo femminile. Perché sì, Pizzoni e Mencaglia devono subire lo stesso trattamento da Jacquemot e Bousseau, ma grazie ai risultati ottenuti in precedenza approdano comunque tra le prime quattro. Per loro, domani, ci sarà il Canada, che regola il Sudafrica per 3-0 concedendo soltanto due game in tre partite. Proprio Canada e Francia sono le uniche due squadre in grado di correre per il doppio trionfo, ma le insidie per loro non mancheranno.

Léo Raquin

Il francese Léo Raquin ha ben impressionato contro l’Italia (foto Alvaro Maffeis)

“I risultati – spiega Massimo Valeri, capitano azzurro – ovviamente hanno una loro importanza, ma a questa età è più importante divertirsi e cercare di migliorare il proprio tennis. La Federazione è molto attenta a questo aspetto, in particolare a livello under 12, quando il tennista si sta formando ma è ancora lontano dal professionismo. A questa manifestazione veniamo sempre volentieri e con le nostre squadre migliori, perché ci teniamo a ben figurare di fronte ai pari età degli altri Paesi. Al di là di quello che sarà l’esito finale, siamo sicuri di aver dato il massimo per onorare questo impegno”. Domani dunque le semifinali, con i singolari previsti dalle 9 e i doppi dopo le 16. “Per evitare la fascia di mezzo – spiega il patron Gianni Capacchietti – e dunque il momento più caldo della giornata”. Tra i maschi, Canada-Svizzera e Sudafrica-Francia; tra le femmine, Canada-Italia e Francia-Slovenia, quest’ultima a segno nel doppio decisivo sulla Bosnia.

Carlotta Mencaglia

L’azzurra Carlotta Mencaglia, sconfitta in singolare contro la Francia (foto Alvaro Maffeis)

IL PROGRAMMA – Venerdì 17 luglio, ore 9: semifinali maschili e femminili. Sabato 18 luglio, ore 8.30: finali maschili e femminili. Ingresso sempre gratuito.

RISULTATI

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Canada b. Sudafrica 2-1

Stakusic (Can) b. Scott (Saf) 7-5 6-3, Cross (Can) b. Roothman (Saf) 6-2 0-6 6-3, Roothman/Scott (Saf) b. Stakusic/Lu (Can) 6-4 1-6 11/9.

Slovenia b. Bosnia Erzegovina 3-0

Obrul (Slo) b. Zekic (Bih) 9-1, Dimitrijevic (Slo) b. Redzic (Bih) 9-6, Dimitrijevic/Obrul (Slo) b. Redzic/Jankovic (Bih) 9-3.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Francia b. Italia 3-0

Raquin (Fra) b. Gammariello (Ita) 6-1 6-0, Sadaoui (Fra) b. Mondini (Ita) 6-4 6-0, Raquin/Perricard (Fra) b. Lanza Carriccio/Gammariello (Ita) 6-0 6-1.

Svizzera b. Messico 2-1

Gruenig (Svi) b. Gonzalez (Mex) 6-4 6-4, Kym (Svi) b. Borbolla (Mex) 7-5 6-2, Borbolla/Gonzalez (Mex) b. Kym/Meylan (Svi) 3-6 6-0 10/5.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Canada b. Sudafrica 3-0

Krzyzak (Can) b. Fichardt (Rsa) 6-0 6-0, Collard (Can) b. Siebriets (Rsa) 6-0 6-2, Collard/Tomashevskaya (Can) b. Fichardt/Siebriets (Rsa) 9-0.

Slovenia b. Bosnia Erzegovina 2-1

Baltic (Bih) b. Loncaric (Slo) 6-2 6-4, Zucchiati (Slo) b. Mikaca (Bih) 6-1 6-1, Loncaric/Zucchiati (Slo) b. Baltic/Mikaca (Bih) 6-1 6-1.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Francia b. Italia 2-0

Jacquemot (Fra) b. Pizzoni (Ita) 4-6 6-4 6-2, Bousseau (Fra) b. Mencaglia (Ita) 6-1 6-3. Doppio ininfluente.

Nation Cup Lampo Trophy 2015 – Comunicato #4

Torneo maschile, grande equilibrio nel girone dell’Italia
Canada e Sudafrica le prime semifinaliste

Salò, 15 luglio 2015 – Sono bastate poche ore per rimettere tutto in gioco. I secondi incontri del gruppo B maschile della Nation Cup – Lampo Trophy hanno rimescolato completamente gli equilibri della prima giornata, riportando la situazione in perfetta parità. Martedì avevano vinto Italia e Francia, mercoledì è arrivata la risposta di Messico e Svizzera, che si sono riportate prepotentemente in corsa per il passaggio del turno. E così i due posti in palio per le semifinali saranno decisi da due scontri diretti: per i ragazzi italiani ci sarà la Francia, come nella finale di dodici mesi fa, mentre l’altro pass per la giornata di venerdì sarà conteso fra Messico e Svizzera. I centroamericani, alla prima assoluta al Tennis Club Due Pini di Salò, hanno firmato la grande sorpresa del caldissimo mercoledì bresciano, obbligando a una cocente delusione i favoritissimi francesi. E pensare che il 6-1 6-2 di Sadaoui a Gonzalez nel primo match di giornata non lasciava presagire nulla di buono per ‘l’Equipo Mexicano’, che invece ha prima pareggiato i conti grazie a Borbolla (a segno 7-6 6-4 su Raquin, dopo un tie-break di 26 punti risolto per 14-12), e poi ha completato l’impresa in doppio, rimontando il 6-1 iniziale per imporsi 1-6 6-2 10/5 al long tie-break decisivo. Non da meno la vittoria della Svizzera, che in un colpo solo ha ridimensionato le ambizioni del team italiano, al tappeto per 3-0. Lanza Carriccio ha sognato per un set contro Gruenig, prima di cedere 3-6 6-3 6-4, poi sono arrivate due nette sconfitte fra secondo singolare e doppio. I ragazzi capitanati da Massimo Valeri dunque, si giocheranno tutto nella terza giornata, in un match da dentro o fuori con la Francia. Già definita invece la situazione nel gruppo A: Canada e Sudafrica in semifinale e pronte a contendersi il primo posto del girone. Eliminate Bosnia Erzegovina e Slovenia.

Jerome Kim

Lo svizzero Jerome Kim, a segno in singolare e doppio contro l’Italia (foto Alvaro Maffeis)

Fra le ragazze, l’Italia sta andando a caccia della qualificazione per la semifinale nella sfida con la Svizzera. Dopo le quattro ore di battaglia che hanno permesso a Sofia Pizzoni di siglare il primo punto per le azzurrine, in campo ora Asia Serafini e Sebastianna Scilipotti. Si trova sul punteggio di 1-1, invece, il duello Messico-Francia. Dovessero vincere sia le azzurre sia le francesi, entrambe le formazioni sarebbero qualificate per le semifinali con una giornata d’anticipo, rendendo lo scontro diretto di giovedì utile solo a definire la prima del girone. Nel Gruppo A, già in semifinale il Canada, passato sulla Slovenia, mentre non ha più chance il Sudafrica, battuto dalla Bosnia Erzegovina. Giovedì, a partire dalle 8.30 del mattino, le due formazioni dell’Est Europa si sfideranno per il passaggio del turno.

Rachel Kimiko Krzyzak

Rachel Kimiko Krzyzak, ha guidato il Canada alla conquista della semifinale (foto Alvaro Maffeis)

IL PROGRAMMA – Da martedì 14 a giovedì 16 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 8.30 del mattino. Venerdì 17 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 18 luglio: finali maschili e femminili, a partire dalle 9 del mattino. Ingresso sempre gratuito.

RISULTATI

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Canada b. Slovenia 2-1

Lun Obrul (Slo) b. Marko Stakusic (Can) 6-0 6-1, Alex Lu (Can) b. Jan Dimitrijevic (Slo) 6-1 6-3, Lu/Stakusic (Can) b. Dimitrijevic/Obrul (Slo) 7-5 6-3.

Sudafrica b. Bosnia Erzegovina 3-0

Andreas Scott (Rsa) b. Nikola Zekic (Bih) 2-6 6-0 6-0, Carl Roothman (Rsa) b. Djordje Jankovic (Bih) 6-4 6-1, Roothman/Scott (Rsa) b. Redzic/Zekic (Bih) 6-0 6-1.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Svizzera b. Italia 3-0

Gregory Gruenig (Sui) b. Enrico Lanza Carriccio (Ita) 3-6 6-3 6-4, Jerome Kym (Sui) b. Filippo Mondini (Ita) 6-0 6-0, Kim/Meylan (Sui) b. Lanza Carriccio/Mondini (Ita) 6-2 6-0.

Messico b. Francia 2-1

Mehdi Sadaoui (Fra) b. Eugenio Gonzalez (Mex) 6-1 6-2, Francisco Borbolla (Mex) b. Leo Raquin (Fra) 7-6 6-4, Borbolla/Gonzalez (Mex) b. Raquin/Sadaoui (Fra) 1-6 6-2 10/5.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Canada b. Slovenia 3-0

Rachel Kimiko Krzyzak (Can) b. Taja Loncaric (Slo) 6-0 6-2, Melodie Collard (Can) b. Nika Strasek (Slo) 6-1 6-1, Collard/Tomashevskaya (Can) b. Strasek/Zucchiati (Slo) 6-1 7-6.

Bosnia Erzegovina b. Sudafrica 3-0

Ena Baltic (Bih) b. Kristen Fichardt (Rsa) 6-4 6-1, Sara Mikaca (Bih) b. Arista Siebriets (Rsa) 6-4 6-3, Baltic/Mikaka (Bih) b. Fichardt/Siebriets (Rsa) 6-1 1-6 10/7.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Svizzera-Italia 0-1 (da concludere in serata)

Sofia Pizzoni (Ita) b. Julie Schalch (Sui) 7-5 4-6 7-5. Da concludere: Asia Serafini (Ita) v Sebastianna Scilipotti (Sui). A seguire: Mencaglia/Serafini (Ita) v Schalch/Scilipotti (Sui).

Messico-Francia 1-1 (da

concludere in serata)

Anaelle Leclercq (Fra) b. Julia Garcia (Mex) 6-1 6-3, Midori Castillo (Mex) b. Elsa Jacquemot (Fra) 6-1 6-3. Da concludere: Bousseau/Leclercq (Fra) v Castillo/Garcia (Mex).

Nation Cup Lampo Trophy 2015 – Comunicato #3

Che partenza dell’Italia femminile
Messico battuto, e mercoledì c’è la Svizzera

Salò, 14 luglio 2015 – L’Italia femminile vuole fare sul serio. Il terzetto Mencaglia, Serafini e Pizzoni si è regalato un gran bell’esordio nell’edizione numero quattordici della Nation Cup – Lampo Trophy, torneo internazionale Under 12 per nazioni, in programma al Tennis Club Due Pini di Salò fino a sabato 18 luglio. Fra le donne si è conclusa solamente la prima giornata, ma gli equilibri mostrati sulla terra battuta a due passi dal Lago di Garda hanno già parlato chiarissimo. E fra le protagoniste, come accennato, ci sono le azzurre, passate 2-1 sul Messico, grazie a due vittorie molto convincenti nei singolari. Ad aprire le danze ci ha pensato Carlotta Mencaglia, che ha rifilato un doppio 6-3 a Julia Garcia, a chiuderle invece è stata poco dopo Asia Serafini, brava a siglare il 2-0 lasciando un game in meno a Midori Castillo. Poi è arrivata l’ininfluente sconfitta nel doppio, quando le azzurrine avevano la mente già proiettata al secondo impegno, mercoledì pomeriggio contro la Svizzera. Sarà subito una sfida importantissima: alla luce della sconfitta odierna delle elvetiche contro la Francia, una vittoria regalerebbe alle nostre grandissime chance di conquistarsi un posto nelle semifinali di venerdì. Per l’Italia, che sulla manifestazione bresciana punta sempre molto, sarebbe una sorta di traguardo minimo, con il sogno di ripetere i numerosi successi degli anni scorsi. Due affermazioni per 3-0 nel Gruppo A, comandato da Canada e Slovenia. Ma se la vittoria delle europee ai danni del Sudafrica è giunta piuttosto nettamente, quella delle nordamericane nasconde due singolari vinti in rimonta al terzo set, segno di un equilibrio maggiore di quanto dica il punteggio finale.

Asia Serafini

Asia Serafini ha dato all’Italia femminile uno dei due punti nel successo contro il Messico (foto Alvaro Maffeis)

Ancora in corso, nella serata di martedì, tutte le prime sfide del torneo maschile, con in campo anche l’Italia. Gli azzurri hanno chiuso sul punteggio di 1-1 i singolari contro il Messico, in virtù della comoda vittoria di Enrico Lanza Carriccio sul sudamericano Eugenio Gonzalez, e della dolorosa sconfitta di Alexander Gammariello, battuto per 4-6 6-0 6-2 da Francisco Borbolla. A pesare sulla prova del giovane talento leccese, i problemi di stomaco accusati sul 5-3 della prima frazione. Il pugliese è riuscito comunque a incamerare il set e poi ha continuato a lottare nonostante le difficoltà, ma non ce l’ha fatta a contenere il rientro dell’avversario. Da chiudere il doppio decisivo: per il Messico confermati in campo i due singolaristi Gonzalez e Borbolla, per l’Italia dentro Filippo Mondini al posto di Gammariello. Nella seconda giornata, a partire dalle 9 del mattino, per gli italiani ci sarà la Svizzera, battuta dalla Francia nel primo incontro.

Enrico Lanza Carriccio

Enrico Lanza Carriccio ha battuto senza grosse difficoltà il messicano Gonzalez nella prima giornata di Nation Cup – Lampo Trophy (foto Alvaro Maffeis)

IL PROGRAMMA – Da martedì 14 a giovedì 16 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 9 del mattino. Venerdì 17 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 18 luglio: finali maschili e femminili, a partire dalle 9 del mattino. Ingresso sempre gratuito.

RISULTATI

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Canada b. Bosnia Erzegovina 3-0

Rachel Kimiko Krzyzak (Can) b. Ena Baltic (Bih) 2-6 6-2 6-0, Daria Tomashevskaya (Can) b. Sara Mikaca (Bih) 6-7 6-4 6-1, Collard/Krzyzak (Can) b. Baltic/Berberovic (Bih) 6-1 6-3.

Slovenia b. Sudafrica 3-0

Maja Zucchiati (Slo) b. Kristen Fichardt (Rsa) 6-1 6-1, Nika Strasek (Slo) b. Arista Siebriets (Rsa) 1-6 7-6 6-1, Loncaric/Zucchiati (Slo) b. Fichardt/Siebriets (Rsa) 7-5 6-2.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Italia-Messico 2-1

Carlotta Mencaglia (Ita) b. Julia Garcia (Mex) 6-3 6-3, Asia Serafini (Ita) b. Midori Castillo (Mex) 6-2 6-3, Castillo/Garcia (Mex) b. Mencaglia/Pizzoni (Ita) 6-1 6-4.

Francia b. Svizzera 3-0

Elsa Jacquemot (Fra) b. Julie Schalch (Sui) 6-0 6-3, Julie Bousseau (Fra) b. Sebastianna Scilipotti (Sui) 6-0 6-1, Bousseau/Leclercq (Fra) b. Schalch/Scilipotti (Sui) 6-3 4-6 10/5.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Canada-Bosnia Erzegovina 1-0 (da concludere in serata)

Ashton Cross (Can) b. Tarik Redzic (Bih) 6-7 7-6 ritiro. Da concludere: Alex Lu (Can) v Djordje Jankovic (Bih), a seguire Lu/Stakusic (Can) v Jankovic/Redzic (Bih).

Slovenia-Sudafrica 1-1 (da concludere in serata)

Lun Obrul (Slo) b. Andreas Scott (Rsa) 6-2 6-4, Carl Roothman (Rsa) b. Jon Lar Suntar (Slo) 6-3 7-6. Da concludere: Dimitrijevic/Obrul (Slo) v Roothman/Scott (Rsa).

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Italia-Messico 1-1 (da concludere in serata)

Enrico Lanza Carriccio (Ita) b. Eugenio Gonzalez (Mex) 6-3 6-0, Francisco Borbolla (Mex) b. Alexander Gammariello (Ita) 4-6 6-0 6-2. Da concludere: Lanza Carriccio/Mondini (Ita) v Borbolla/Gonzalez (Mex).

Francia-Svizzera 2-0 (da concludere in serata)

Giovanni Mpetsch-Perricard (Fra) b. Joel Meylan (Sui) 7-6 6-7 6-1, Leo Raquin (Fra) b. Jerome Kym (Sui) 6-2 7-5. Da concludere: Raquin/Sadaoui (Fra) v Gruenig/Kym (Sui).

Nation Cup Lampo Trophy 2015 – Comunicato #2

Da martedì la Nation Cup – Lampo Trophy
Salò capitale mondiale del tennis Under 12

Salò, 13 luglio 2015 – Cinque nazioni su otto in gara con la formazione titolare in preparazione ai Mondiali, la ‘prima’ del Messico, la voglia della Francia di ripetere la doppietta del 2014 e il desiderio dell’Italia di tornare al successo mancato dodici mesi fa. Le premesse dell’edizione numero 14 della Nation Cup – Lampo Trophy parlano chiaro: quella al via martedì al Tennis Club Due Pini di Salò (Brescia) potrebbe essere una delle edizioni più avvincenti degli ultimi anni. Come al solito, a darsi battaglia nell’evento creato e diretto da Gianni Capacchietti ci saranno alcuni dei migliori Under 12 del mondo, pronti a difendere i colori di otto nazioni diverse. Dal Messico, per la prima volta in gara nella competizione, ai campioni in carica della Francia, passando per le altre due extra-europee Canada e Sudafrica, più Svizzera, Slovenia, Ungheria e ovviamente Italia, in cerca di riscatto dopo le due finali andate male nel 2014. La formazione di casa nostra, capitanata da Massimo Valeri, ci proverà con due terzetti ben assortiti. Fra i ragazzi maglia azzurra per Alexander Gammariello, campione italiano under 11 in carica, per il mantovano Filippo Mondini e per il ravennate Enrico Lanza Cariccio, fra le ragazze spazio alla romana Carlotta Mencaglia, l’empolese Asia Serafini e la perugina Sofia Pizzoni. A loro il compito di provare a ripetere la doppietta maschi-femmine, riuscita ai nostri nel 2004, 2007 e 2008.

Foto Nation Cup 2014

Una scena dell’edizione 2014. Vinse la Francia sia fra le ragazze sia fra i ragazzi

Nel tardo pomeriggio di lunedì, nella cornice di Villa Fenaroli a Rezzato (Brescia), si è svolta la cerimonia del sorteggio dei quattro gironi, primo atto ufficiale dell’evento, mentre in serata spazio alla cena ufficiale. Martedì, dalle 9 del mattino, i primi incontri. Confermata la sede unica a Salò, a due passi dal lago di Garda, su quattro campi in terra battuta pronti a ospitare cinque giorni di gara e offrire gratuitamente al pubblico alcuni dei possibili campioni del futuro. “Abbiamo deciso di assegnare le due teste di serie a Francia e Canada – spiega il direttore del torneo Gianni Capacchietti – in virtù dei risultati dello scorso anno, con la doppietta francese, e quelli dei recenti tornei di Porto San Giorgio e Bressanone, dove i canadesi hanno ben figurato. Adesso si parte, la macchina organizzativa è pronta. Non vediamo l’ora di assistere al solito grande spettacolo”.

Il campo centrale

Il campo centrale del Tc Due Pini di Salò, da domani sede della Nation Cup – Lampo Trophy

I GIRONITorneo maschile. Girone 1: Canada, Bosnia, Slovenia, Sudafrica. Girone 2: Francia, Svizzera, Messico, Italia. In semifinale le prime due classificate di ogni gruppo.
Torneo femminile. Girone 1: Canada, Bosnia, Slovenia, Sudafrica. Girone 2: Francia, Svizzera, Messico, Italia. In semifinale le prime due classificate di ogni gruppo. Gli incontri di disputano sulla lunghezza dei tre match: due singolari e un doppio.

IL PROGRAMMA – Da martedì 14 a giovedì 16 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 9 del mattino. Venerdì 17 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 18 luglio: finali maschili e femminili, a partire dalle 9 del mattino. Ingresso sempre gratuito.